Letras de Músicas


Coloque a palavra-chave do item
 que você deseja encontrar.

 
 
                          

 

 

 

Francs Online Gratis

 

 

Francs Online Grtis

               

 

Ed Ero Contentissimo

Tiziano Ferro

 

Ora che sarai un po' sola
Tra il lavoro e le lenzuola
Presto dimmi tu come farai ?
Ora che tutto va a caso
Ora non sono più un peso
Dimmi quali scuse inventerai ?

Inventerai che non hai tempo
Inventerai che tutto è spento
Inventerai che ora ti ami un po' di più
Inventerai che ora sei forte
E chiuderai tutte le porte
Ridendo troverai una scusa
Una in più..

Ed ero contentissimo in ritardo sotto casa ed io che ti aspettavo
Stringimi la mano e poi partiamo…
In fondo eri contentissima quando guardando Amsterdam non ti importava
della pioggia che cadeva…
solo una candela era bellissima
e il ricordo del ricordo che ci suggeriva
che comunque tardi o prima ti dirò
che ero contentissimo
ma non te l'ho mai detto che chiedevo
Dio ancora
Ancora
Ancora

Qualche cosa ti consola
Con gli amici il tempo vola
Ma qualcosa che non torna c' è
C' è che ho freddo e non mi copro
C' è che tanto prima o dopo
Convincendoti ci crederai

Ci crederai che fa più caldo
Da quando non mi hai ormai più accanto
E forse è meglio
perché sorridi un po' di po' di più
un po' di più…

Ed ero contentissimo in ritardo sotto casa ed io che ti aspettavo
Stringimi la mano e poi partiamo…
In fondo eri contentissima quando guardando Amsterdam non ti importava
della pioggia che cadeva…
solo una candela era bellissima
e il ricordo del ricordo che ci suggeriva
che comunque tardi o prima ti dirò
che ero contentissimo
ma non te l'ho mai detto che chiedevo
Dio ancora
Ancora
Ancora
Ancora

E il mio ricordo ti verrà a trovare quando starai troppo male
Quando invece starai bene resterò a guardare
Perché ciò che ho sempre chiesto al cielo
È che questa vita ti donasse gioia e amore vero
E in fondo

Ed ero contentissimo in ritardo sotto casa ed io che ti aspettavo
Stringimi la mano e poi partiamo…
In fondo eri contentissima quando guardando Amsterdam non ti importava
della pioggia che cadeva…
solo una candela era bellissima
e il ricordo del ricordo che ci suggeriva
che comunque tardi o prima ti dirò
che ero contentissimo
ma non te l'ho mai detto che chiedevo
Dio ancora
Ancora
Ancora

Ed ero contentissimo ma non te l' ho mai detto
E dentro urlavo
Dio ancora
Ancora
Ancora

 

Ti scatterò una foto

Tiziano Ferro

 

Ricorderò e comunque anche se non vorrai
Ti sposerò perché non te l' ho detto mai
Come fa male cercare , trovarti poco dopo
E nell' ansia che ti perdo ti scatterò una foto…
Ti scatterò una foto…

Ricorderò e comunque e so che non vorrai
Ti chiamerò perché tanto non risponderai
Come fa ridere adesso pensarti come a un gioco
E capendo che ti ho perso
Ti scatto un' altra foto

Perché piccola potresti andartene dalle mie mani
Ed i giorni da prima lontani saranno anni

E ti scorderai di me
Quando piove i profili e le case ricordano te
E sarà bellissimo
Perché gioia e dolore han lo stesso sapore con te
Vorrei soltanto che la notte ora velocemente andasse
E tutto ciò che hai di me di colpo non tornasse
E voglio amore e tutte le attenzioni che sai dare
E voglio indifferenza semmai mi vorrai ferire

E riconobbi il tuo sguardo in quello di un passante
Ma pure avendoti qui ti sentirei distante
Cosa può significare sentirsi piccolo
Quando sei il più grande sogno il più grande incubo

Siamo figli di mondi diversi una sola memoria
Che cancella e disegna distratta la stessa storia

E ti scorderai di me
Quando piove i profili e le case ricordano te
E sarà bellissimo
Perché gioia e dolore han lo stesso sapore con te
Vorrei soltanto che la notte ora velocemente andasse
E tutto ciò che hai di me di colpo non tornasse
E voglio amore e tutte le attenzioni che sai dare
E voglio indifferenza semmai mi vorrai ferire

Non basta più il ricordo
Ora voglio il tuo ritorno…
E sarà bellissimo
Perché gioia e dolore han lo stesso sapore
Lo stesso sapore con te
Io Vorrei soltanto che la notte ora velocemente andasse
E tutto ciò che hai di me di colpo non tornasse
E voglio amore e tutte le attenzioni che sai dare
E voglio indifferenza semmai mi vorrai ferire
E voglio indifferenza semmai mi vorrai ferire….

 

 

Lontano Dagli Occhi

Sérgio Endrigo

 

Che cos'è?
C'è nell'aria qualcosa di freddo
Che inverno non è.
Che cos'è?
Questa sera i bambini per strada
non giocano più.

Non so perchè
l'allegria degli amici di sempre
non mi diverte più.
Uno mi ha detto che
lontano dagli occhi,
lontano dal cuore,
e tu sei lontana,
lontana da me.

Per uno che torna
e ti porta una rosa,
mille si sono scordati di te.

Lontano dagli occhi,
lontano dal cuore,
e tu sei lontana,
lontana da me.

Ora so
che cos'è questo amaro sapore
che resta di te,
quando tu
sei lontana e non so dove sei,
cosa fai, dove vai.

E so perchè
non so più immaginare il sorriso
che c'è negli occhi tuoi
quando non sei
con me.

Lontano dagli occhi,
lontano dal cuore,
e tu sei lontana,
lontana da me.

Per uno che torna
e ti porta una rosa,
mille si sono scordati di te.

Lontano dagli occhi,
lontano dal cuore,
e tu sei lontana,
lontana da me.

Per uno che torna
e ti porta una rosa,
mille si sono scordati di te.
Lontano dagli occhi,
lontano dal cuore,
e tu sei lontana,
lontana da me.

 

Io Che Amo Solo Te

Sérgio Endrigo

 

C'e gente che ha avuto mille cose
Tutto il bene tutto il male del mondo
Il ho avuto solo te
E non ti perderò non ti lascerò
Per cercare nuove avventure
C'e gente che ama mille cose
E si perde per le strade del mondo
Io che amo solo te
Io me fermerò e ti regalerò
Quel che resta della mia gioventù

 

Notte Di Natale

Claudio Baglioni

 

Quanto è tardi e qui a casa mia
lei non chiama più...
è un Natale da buttare via
lei non viene più...

Guardo il telefono e penso a lei
vetri appannati son gli occhi miei...
quanta neve sta venendo giù
chi la fermerà...

La candela è ancora accesa
presto si consumerà...

Dio tu stai nascendo e muoio io
tu che faresti al posto mio
ora che perdo pure lei
ho dato un calcio ai sogni miei...

Dio ma che Natale è questo mio
campane a festa anche per me
anche per me... anche per me...
se tu mi senti ma perché
non fai tornare chi non c'è più...

Quanta neve sta venendo giù
piangerà con me...


 

Sere Nere

Tiziano Ferro

 

Ripenserai agli angeli
Al caffè caldo svegliandoti
Mentre passa distratta la notizia di noi due
Dicono che mi servirà
Se non uccide fortifica
Mentre passa distratta la tua voce alla tv
Tra la radio e il telefono risuonerà il tuo addio

Di sere nere
Che non c'è tempo
Non c'è spazio
E mai nessuno capirà
Puoi rimanere
Perché fa male male
Male da morire
Senza te

Ripenserei che non sei qua
Ma mi distrae la pubblicità
Tra gli orari ed il traffico lavoro e tu ci sei
Tra il balcone e il citofono ti dedico i miei guai

Di sere nere
Che non c'è tempo
Non c'è spazio
E mai nessuno capirà
Puoi rimanere
Perché fa male male
Male da morire
Senza te

Ho combattuto il silenzio parlandogli addosso
E levigato la tua assenza solo con le mie braccia
E più mi vorrai e meno mi vedrai
E meno mi vorrai e più sarò con te
E più mi vorrai e meno mi vedrai
E meno mi vorrai e più sarò con te
E più sarò con te, con te, con te
Lo giuro

Di sere nere
Che non c'è tempo
Non c'è spazio
E mai nessuno capirà
Puoi rimanere
Perché fa male male
Male da morire
Senza te
Senza te
Senza te
Senza te

 

Non Me Lo So Spiegare

Tiziano Ferro

 

Un po’ mi manca l’aria che tirava
O semplicemente la tua bianca schiena..nananana
E quell’orologio non girava
Stava fermo sempre da mattina a sera.
come me lui ti fissava
Io non piango mai per te
Non farò niente di simile...nononono
Si, lo ammetto, un po’ ti penso
Ma mi scanso
Non mi tocchi più

Solo che pensavo a quanto è inutile farneticare
E credere di stare bene quando è inverno e te
Togli le tue mani calde
Non mi abbracci e mi ripeti che son grande,
mi ricordi che rivivo in tante cose...nananana
Case, libri, auto, viaggi, fogli di giornale
Che anche se non valgo niente perlomeno a te
Ti permetto di sognare
E se hai voglia, di lasciarti camminare
Scusa, sai, non ti vorrei mai disturbare
Ma vuoi dirmi come questo può finire?
Non melo so spiegare
Io no me lo so spiegare

La notte fonda e la luna piena
Ci offrivano da dono solo l’atmosfera
Ma l’amavo e l’amo ancora
Ogni dettaglio è aria che mi manca
E se sto così..sarà la primavera..
Ma non regge più la scusa...

Solo che pensavo a quanto è inutile farneticare
E credere di stare bene quando è inverno e te
Togli le tue mani calde
Non mi abbracci e mi ripeti che son grande,
mi ricordi che rivivo in tante cose...nananana
Case, libri, auto, viaggi, fogli di giornale
Che anche se non valgo niente perlomeno a te
Ti permetto di sognare..
Solo che pensavo a quanto è inutile farneticare
E credere di stare bene quando è inverno e te
Togli le tue mani calde
Non mi abbracci e mi ripeti che son grande,
mi ricordi che rivivo in tante cose...nananana
Case, libri, auto, viaggi, fogli di giornale
Che anche se non valgo niente perlomeno a te
Ti permetto di sognare
E se hai voglia, di lasciarti camminare
Scusa, sai, non ti vorrei mai disturbare
Ma vuoi dirmi come questo può finire?

 

 

Questo Piccolo Grande Amore

Claudio Baglioni

 

Quella sua maglietta fina
tanto stretta al punto che mi immaginavo tutto
e quell'aria da bambina
che non gliel'ho detto mai ma io ci andavo matto...

E chiare sere d'estate
il mare i giochi le fate
e la paura e la voglia di essere nudi
un bacio a labbra salate
un fuoco quattro risate
e far l'amore giù al faro...
ti amo davvero... ti amo lo giuro...
ti amo ti amo davvero...

E lei
lei mi guardava con sospetto
poi mi sorrideva e mi teneva stretto stretto...
ed io
io non ho mai capito niente
visto che oramai non me lo levo dalla mente
che lei...

Lei era
un piccolo grande amore
solo un piccolo grande amore
niente più di questo... niente più...
Mi manca da morire
quel suo piccolo grande amore
adesso che saprei cosa dire
adesso che saprei cosa fare
adesso che...
voglio un piccolo grande amore...

Quella camminata strana
pure in mezzo a chissacché l'avrei riconosciuta
mi diceva "sei una frana"
ma io questa cosa qui mica l'ho mai creduta...

E lunghe corse affannate
incontro a stelle cadute
e mani sempre più ansiose di cose proibite
e le canzoni stonate
urlate al cielo lassù
"chi arriva prima a quel muro..."
non sono sicuro se ti amo davvero...
non sono... non sono sicuro...

E lei
tutto ad un tratto non parlava
ma le si leggeva chiaro in faccia che soffriva...
ed io
io non lo so quant'è che ha pianto
solamente adesso me ne sto rendendo conto
che lei...

Lei era
un piccolo grande amore
solo un piccolo grande amore
niente più di questo... niente più...
Mi manca da morire
quel suo piccolo grande amore
adesso che saprei cosa dire
adesso che che saprei cosa fare
adesso che...
voglio un piccolo grande amore...

 

Strada Facendo

Claudio Baglioni

Io ed i miei occhi scuri siamo diventati grandi insieme
con l'anima smaniosa a chiedere di un posto che non c'è
tra mille mattini freschi di biciclette
mille e più tramonti dietro i fili del tram
ed una fame di sorrisi e braccia intorno a me...

Io e i miei cassetti di ricordi e di indirizzi che ho perduto
ho visto visi e voci di chi ho amato prima o poi andar via
e ho respirato un mare sconosciuto nelle ore
larghe e vuote di un'estate di città
accanto alla mia ombra lunga di malinconia...

Io e le mie tante sere chiuse come chiudere un ombrello
col viso sopra il petto a leggermi i dolori ed i miei guai
ho camminato quelle vie che curvano seguendo il vento
e dentro un senso di inutilità
e fragile e violento mi son detto tu vedrai... vedrai...vedrai...

Strada facendo vedrai
che non sei più da solo...
strada facendo troverai
un gancio in mezzo al cielo...
e sentirai la strada far battere il tuo cuore
vedrai più amore... vedrai...

Io troppo piccolo tra tutta questa gente che c'è al mondo
io che ho sognato sopra un treno che non è partito mai
e ho corso in mezzo a prati bianchi di luna
per strappare ancora un giorno alla mia ingenuità
e giovane e invecchiato mi son detto tu vedrai... vedrai...vedrai...

Strada facendo vedrai
che non sei più da solo...
strada facendo troverai
anche tu un gancio in mezzo al cielo...
e sentirai la strada far battere il tuo cuore
vedrai più amore... vedrai...

È una canzone e neanche questa potrà mai cambiar la vita
ma che cos'è che ci fa andare avanti e dire che non è finita
cos'è che ci spezza il cuore tra canzoni e amore
che ci fa cantare e amare sempre più
perché domani sia migliore... perché domani tu...

Strada facendo vedrai...
perché domani sia migliore... perché domani tu...

Strada facendo vedrai...
perché domani sia migliore... perché domani tu...

Strada facendo vedrai...
perché domani sia migliore... perché domani tu...

Strada facendo vedrai...
perché domani sia migliore... perché domani tu...

Strada facendo vedrai...
perché domani sia migliore... perché domani tu...

Strada facendo vedrai...

 

La Nostra Vita

Eros Ramazzotti

Ho raccontato la mia storia
Ora mi fermerò un po'
Metto il passato in memoria
Il mio futuro vivrò
Lo custodirò
Con la forza che sento in me
È un sogno che
Non morirà mai

La nostra vita va
La nostra vita che
In cerca di un sorriso
Di amore condiviso
In un mondo che fa schifo

La nostra vita va
La nostra vita che
È inferno e paradiso
È il sogno mai finito
Di un mondo più pulito

In questo tempo imperfetto
Ormai malato da un po'
Immaginare un difetto
Ma una speranza ce l'ho
Vedere te
Crescere nella verità

Sarà un sogno che
Che non morirà... mai

La nostra vita va
La nostra vita che
È inferno e paradiso
È il sogno mai finito
Di un mondo più pulito

Chissà che sarà per noi...

La nostra vita va
La nostra vita che
In cerca di un sorriso
Di amore condiviso
In un mondo più pulito

La nostra vita va
La nostra vita che
È inferno e paradiso
È il sogno mai finito
Di un mondo più pulito

La nostra vita va
La nostra vita che
In cerca di un sorriso
Di amore condiviso
In un mondo più pulito


 

 

Nomadi D'Amore

Eros Ramazzotti

Non so che dirti amore mio,
ti sento strana e un poco giù.
Poi al telefono così,
sembri lontana ancor di più…
ancor di più…
Sopra le tue parole amare
non c’è più miele da spalmare,
poi troppo dolce tu già sai
finisce presto per stancare.
A questo punto non lo so,
non che dirti più di quello che…
che tu già sai.
Noi che siamo nomadi d’amore
persi nei deserti di città,
anime sospese fra voglia di sognare
e la quotidiana realtà.
Noi che abbiamo sempre in mente un’oasi
e una notte da passare là,
siamo quelli che
non cambieranno mai.
Tu già sai che questa è la verità,
Non so che dirti adesso io
se chiedi di star sola un po’.
Come vuoi tu, ma in cuore mio,
mi sa che non ti rivedrò.
A questo punto non lo so,
non so che dirti più di quello che…
che tu già sai.
Noi che siamo nomadi d’amore,
viaggiatori esperti di foschie,
non staremo mai qui fermi ad aspettare,
ma seguiamo il vento, le sue scie.
Noi che abbiamo sempre in mente un’oasi
e una notte da passare là,
siamo quelli che non cambieranno mai.
Questa è la verità,
noi che abbiamo sempre in mente un’oasi…
ogni altro posto, tu già sai,
non ci può bastare mai…
già sai.


 

                                     Gli Altri Siamo Noi

Tozzi Umberto

 

Non sono stato mai più solo di così
è notte ma vorrei che fosse presto lunedì
con gli altri insieme a me per fare la città
con gli altri chiusi in se che si aprono al sole
come fiori quando si risvegliano, si rivestono,
quando escono, partono, arrivano
ci somigliano angeli avvoltoi,
come specchi gli occhi nei volti
perché gli altri siamo noi.

I muri vanno giù
al soffio di un'idea
Allah come Gesù in chiesa o dentro una moschea
e gli altri siamo noi ma qui sulla stessa via
vigliaccamente eroi lasciamo indietro pezzi di altri nodi
che ci aspettano e si chiedono perché nascono e subito
muoiono
forse rondini foglie d' Africa
ci sorridono in malinconia
e tutti vittime e carnefici
e tanto prima o poi gli altri siamo noi.

Quando cantano,
quando piangono
gli altri siamo noi.
siamo noi siamo noi

In questo mondo gli altri siamo noi
Gli altri siamo noi
Gli altri siamo noi
Gli altri siamo noi
Gli altri siamo noi

Noi che stiamo in comodi deserti
di appartamenti e di tranquillità
lontani dagli altri,
ma tanto prima o poi gli altri siamo noi.

In questo mondo piccolo oramai
Gli altri siamo noi

Gli altri siamo noi
Gli altri siamo noi
Gli altri siamo noi
Gli altri siamo noi

Si gli altri siamo noi
fra gli Indios e gli Indù
ragazzi in farmacie che ormai non ce la fanno più,
famiglie di operai licenziati da robot
e zingari dell'est in riserve di periferia
siamo tutti vittime e carnefici
tanto prima o poi gli altri siamo noi.

L'amazzonia
il Sud Africa,
Gli altri siamo noi.
siamo noi siamo noi
quando sparano
quando sparano
Gli altri siamo noi
siamo noi siamo noi
Gli altri siamo noi
Gli altri siamo noi

In questo mondo gli altri siamo noi
In questo mondo piccolo oramai
Gli altri siamo noi
In questo mondo gli altri siamo noi


 

Ti Amo

Tozzi Umberto

Ti amo
un solo
ti amo
in aria
ti amo
Se viene testa vuol dire che basta: lasciamoci.
Ti amo
io sono
ti amo
in fondo un uomo
Che non ha freddo nel cuore
nel letto comando io.

Ma tremo davanti al tuo seno

Ti odio e ti amo

E una farfalla che muore sbattendo le ali.
L'amore che a letto si fa
Rendimi I'altra meta
Oggi ritorno da lei
Primo Maggio
su coraggio!
lo ti amo e chiedo perdono
Ricordi chi sono
Apri la porta a un guerriero di carta igienica.

E dammi il tuo vino leggero
Che hai fatto quando non c'ero
E le lenzuola di lino
Dammi il sonno di un bambino.

Che "ta" sogna cavalli e si gira
E un po' di lavoro
Fammi abbracciare una donna che stira cantando.
E poi fatti un po' prendere in giro
Prima di fare I'amore
Vesti la rabbia di pace e sottane sulla luce.

lo ti amo e chiedo perdono
Ricordi chi sono
Ti amo
ti amo
ti amo
ti amo
ti amo.

E dammi il tuo vino leggero
. . .


 

Eva

Tozzi Umberto

Prima o poi di follia scoppiera' mezza umanita'
su di noi stormi di nucleari avvoltoi
ma l'amore e' un dio
e saremo io e te l'arca di noe'
questo amore crea e alla fine
di questa odissea
saro' adamo e tu sarai
una piccola Eva Eva
il nostro amore e' l'ultima astronave Eva
staremo stretti ma ci salvera'
come un uovo di eternita'
che si torna ad aprire Eva
abbracciami di mare dolce piovra Eva
e ci respireremo finche' vuoi con
le ali di arcangeloa
nello spazio di un attimo
al di la' degli oceani
anfibi come nuovi
marinai su New York
su beirut teschi di mammouth
su maree di bambini ridotti a bambu'
la mia vita e' un flash
per chi liscia i bottoni antiatomici
ma l'amore crea
e alla fine di questa odissea
saro' adamo e tu sarai
una piccola Eva Eva
il nostro amore e' l'ultima astronave Eva
staremo stretti ma ci salvera'
come un uovo di eternita'
che si torna ad aprire Eva
abbracciami di mare dolce piovra Eva
e ci respireremo finche' vuoi con
le ali di arcangelo
nello spazio di un attimo
al di la' degli oceani
anfibi come nuovi adamo ed Eva Eva
il nostro amore e' l'ultima astronave Eva
staremo stretti ma ci salvera'
come un uovo di eternita'
oh mia piccola Eva Eva
abbracciami di mare dolce piovra Eva
staremo stretti ma ci salvera'
come un uovo di eternita'
oh mia piccola Eva Eva
abbracciami di mare dolce piovra Eva
staremo stretti ma ci salvera'
come un uovo di eternita'.


 

                                        IMBRANATO

Tiziano Ferro

E" iniziato tutto per un tuo capriccio
Io non mi fidavo..era solo sesso
Ma il sesso e un"attitudine
Come l"arte in genere
E forse l"ho capito e sono qui

Scusa sai se provo a insistere
Divento insopportabile
Ma ti amo..ti amo..ti amo
Ci risiamo..vabe, e antico, ma ti amo..

E scusa se ti amo e se ci conosciamo
Da due mesi o poco piu
E scusa se non parlo piano
Ma se non urlo muoio
Non so se sai che ti amo..
E scusami se rido, dall"imbarazzo cedo
Ti guardo fisso e tremo
All"idea di averti accanto
E sentirmi tuo soltanto
E sono qui che parlo emozionato
..e sono un imbranato!

Ciao..come stai?
Domanda inutile!
Ma a me l"amore mi rende prevedibile
Parlo poco, lo so..e strano, guido piano
Sara il vento, sara il tempo, sara......fuoco!

E scusa se ti amo e se ci conosciamo
Da due mesi o poco piu
E scusa se non parlo piano
Ma se non urlo muoio
Non so se sai che ti amo..
E scusami se rido, dall'imbarazzo cedo
Ti guardo fisso e tremo
All'idea di averti accanto
E sentirmi tuo soltanto
E sono qui che parlo emozionato
..e sono un imbranato!
E sono um imbranato

                                 

 

 

U N A   S T O R I A   I M P O R T A N T E


 EROS RAMAZZOTTI

Quante scuse
ho inventato io
pur di fare sempre a modo mio
evitare così to
una storia importante
non volevo così
ritrovarmi già grande...
Quante gente ho incontrato io
quante storie, quante compagnie
ma ora voglio di più
una storia importante
quello che sei tu
forse sei tu...
Fermati un istante
parla chiaro
come non hai fatto mai
dimmi un pò chi sei...
Non riesco a liberarmi
questa vita mi disturba sai
come ti vorrei
quanto ti vorrei...
Apro le mie mani per riceverti
ma un pensiero mi porta via
mentre tu le chiudi
per difenderti
la tua paura è anche un pò la mia
forse noi dobbiamo ancora crescere
forse è un alibi, è una bugia
se ti cerco ti nascondi
poi ritorni...
Fermati un istante
parla chiaro
metti gli occhi dentro i miei
come ti vorrei...
Non riesco a liberarmi
questa vita mi disturba sai
come ti vorrei
quanto ti vorrei...

 

 

S E   S T I A M O   I N S I E M E

 RICCARDO COCCIANTE

Ma quante storie ho già vissuto nella vita
e quante programmate chi lo sa
sognando ad occhi aperti
Storie di fiumi
di grandi praterie senza confini
storie di deserti

E quante volte ho visto dalla prua di una barca
tra spruzzi e vento
l'immensità del mare
spandersi dentro
e come una carezza calda
illuminarmi il cuore
e poi la neve bianca
gli alberi
gli abeti l'abbraccio del silenzio
colmarmi tutti i sensi
sentirsi solo e vivo
tra le montagne grandi
e i grandi spazi immensi
e poi tornare qui
riprendere la vita
dei giorni uguale ai giorni
discutere con te
e tagliarmi con il ghiaccio
dei quotidiani inverni
no, non lo posso accettare
non è la vita che avrei voluto
mai desiderato vivere
non è quel sogno che sognavamo insieme
fa piangere
eppure io non credo questa sia
l'unica via per noi

Se stiamo insieme ci sarà un perchè
e vorrei riscoprirlo stasera
se stiamo insieme qualche cosa c'è
che ci unisce ancora stasera
mi manchi sai... mi manchi sai...
E poi tornare qui
riprendere la vita
che sembra senza vita
discutere con te
e consumar così i pochi istanti eterni
no, non lo posso accettare
che vita è restare qui
a logorarmi in discussioni sterili
giocar con te a farsi male il giorno
di notte poi rinchiudersi
eppure io non credo questa sia
l'unica via per noi
Se stiamo insieme ci sarà un perchè
e vorrei riscoprirlo stasera
se stiamo insieme qualche cosa c'è
che ci unisce ancora stasera
Mi manchi sai... mi manchi sai...

 

 

B E L L A   S E N Z' A N I M A

 RICCARDO COCCIANTE

   E adesso siediti, su quella seggiola
stavolta ascoltami, senza interrompere
È tanto tempo che, volevo dirtelo
vivere insieme a te, è stato inutile
tutto senza allegria, senza una lacrima
niente da aggiungere, nè da dividere
nella tua trappola, ci son caduto anch'io
avanti il prossimo, gli lascio il posto mio
povero diavolo, che pena mi fa,
e quando a letto lui, ti chiederà di più
glielo concederai, perchè tu fai così
come sai fingere, se ti fa comodo.
Adesso so chi sei, e non ci soffro più
e se verrai di là, te lo dimostrerò
e questa volta tu, te lo ricorderai
e adesso spogliati, come sai fare tu
ma non illuderti, io non ci casco più
tu mi rimpiangerai, bella senz'anima.

 

L A   M I A   S T O R I A   T R A   L E   D I T A

 GIANLUCA GRIGNANI

Sai penso che
non sia stato inutile
stare insieme a te
OK te ne vai
decisione discutibile
ma si lo so lo sai.

Almeno resta qui per questa sera
ma no che non ci provo stai sicura
può darsi già mi sento troppo solo
perchè conosco quel sorriso
di chi ha già deciso
quel sorriso già una volta
mi ha aperto il Paradiso.

Si dice che per ogni uomo
c'è un'altra come te
e al posto mio
(quindi) tu troverai qualcun altro
uguale no non credo io.
Ma questa volta abbassi gli occhi e dici
noi resteremo sempre buoni amici
ma quali buoni amici maledetti
io un amico lo perdono
mentre a te ti amo
può sembrarti anche banale
ma è un istinto naturale.

Ma c'è una cosa che io non ti ho detto mai
i miei problemi senza te si chiaman guai
ed è per questo
che mi devi fare il duro
in mezzo al mondo
per sentirmi più sicuro
e se davvero non vuoi dirmi che ho sbagliato
ricorda a volte un uomo va anche perdonato
e invece tu,
tu non mi lasci via d'uscita
e te ne vai
con la mia storia tra le dita.

Ora che fai cerchi una scusa
se vuoi andare vai
tanto di me
non ti devi preoccupare
me la saprò cavare.
Stasera scriverò una canzone
per soffocare dentro un'esplosione
Senza pensare troppo alle parole
parlerò di quel sorriso
di chi ha già deciso
quel sorriso che una volta
mi ha aperto il Paradiso.

Ma c'è una cosa che io non ti ho detto mai
i miei problemi senza te si chiaman guai
ed è per questo
che mi devi fare il duro
in mezzo al mondo
per sentirmi più sicuro
e se davvero non vuoi dirmi che ho sbagliato
ricorda a volte un uomo va anche perdonato
e invece tu,
tu non mi lasci via d'uscita
e te ne vai
con la mia storia tra le dita

 

 

E   T U
 CLAUDIO BAGLIONI
 

Accoccolati ad ascoltare il mare
quanto tempo siamo stati
senza fiatare...
Seguire il tuo profilo con un dito
mentre il vento accarezzava piano
il tuo vestito...

E tu
fatta di sguardi tu
e di sorrisi ingenui tu
ed io
a piedi nudi io
sfioravo i tuoi capelli io
e fermarci a giocare
con una formica
e poi chiudere gli occhi
non pensare più
senti freddo anche tu
senti freddo anche tu

E nascoste nell'ombra della sera poche stelle
ed un brivido improvviso
sulla tua pelle...
Poi correre felici a perdifiato
fare a gara per vedere
chi resta indietro...

E tu
in un sospiro tu
in ogni mio pensiero tu
ed io
restavo zitto io
per non sciupare tutto io
e baciarti le labbra
con un filo d'erba
e scoprirti più bella
coi capelli in su
e mi piaci di più
e mi piaci di più
forse sei l'amore.

E adesso non ci sei che tu
soltanto tu e sempre tu
che stai scoppiando dentro il cuore mio.
Ed io che cosa mai farei
se adesso non ci fossi tu
ad inventare questo amore.

E per gioco noi siam caduti coi vestiti in mare
ed un bacio e un altro e un altro ancora
da non poterti dire
che tu
pallida e dolce tu
eri già tutto quanto tu
ed io
non ci credevo io
e ti tenevo stretta io
coi vestiti inzuppati
stare lì a scherzare
poi fermarci stupiti
"Io vorrei... cioè..."
ho bisogno di te
ho bisogno di te
dammi un pò d'amore

E adesso non ci sei che tu
soltanto tu e sempre tu
che stai scoppiando dentro il cuore mio.
Ed io che cosa mai farei
se adesso non ci fossi tu
ad inventare questo amore...

 

 

STORIE

 ANNA OXA
SEGUNDA COLOCADA NO FESTIVAL DI SAN REMO 97

Sola senza parole dopo una notte di verità
Mentre col primo sole si sveglia il cielo di una città
Con storie scritte sul muri, storie di ieri, oggi chissà
Fatte di giochi duri di desideri finiti già

E con la rabbia del mio dolore canto la nostalgia
Di chi ha commesso lo stesso errore

Quante storie da dividere con chi ha penso come me
Con chi sa amare davvero e vive sospeso
In storie scritte a metà

Giorni da ricordare, pagine piene di fantasia
Notti da farsi male, è stata questa la storia mia
E strappo i fogli del mio passato ma non li getto via
Per non scordare quello che ho dato

Quanto storie da dividere con chi ha penso come me
Con chi si sente tradito e ha già perdonato
Quante storie forse inutili dove vince chi non dà
Ma tu sei l'unico errore che rifarei per amore

Esco tra la gente che mi guarda indifferente
Al centro del mio mondo sono sola e non vivrò

Non cercami non pensarmi più tanto poi mi passerà
Ma tu sei l'unico errore ch rifarsi per amore
Quante storie da dividere con chi ha penso come me
Con chi sa amare davvero e se un amore è sincero
Fa male la verità

 

T R A   T E   I L   M A R E
LAURA PAUSINI

non ho più paura di te
tutta la mia vita sei tu
vivo di respiri che lasci qui
e che…consumo mentre sei via
non posso più dividermi tra te e il mare
non posso più restare ferma ad aspettare
io che avrei vissuto da te ….
nella tua straniera città
sola con l'istinto di chi sà amare
sola ma pur sempre con te
non posso più dividermi tra te e il mare
non posso più sentirmi stanca di aspettare…
no!! amore no….io non ci sto
o ritorni o resti li….non vivo più
non sogno più… ho paura…aiutami!!
amore non….ti credo più
ogni volta che vai via
mi giuri che .. è l'ultima
preferisco dirti addio!!
cerco di notte in ogni stella un tuo riflesso
ma tutto questo a me non basta…adesso cresco!
no!! amore no….io non ci sto
o ritorni o resti li….non vivo più
non sogno più…ho paura…aiutami!!
amore non…. ti credo più
ogni volta che vai via
mi giuri che .. è l'ultima
preferisco dirti addio!!
non posso più dividermi tra te e il mare
non posso più restare ferma ad aspettare
non posso più dividermi tra te e il mare

 

T O R N E R Ò
 I SANTO CALIFORNIA

Rivedo ancora il treno
Allontarnarsi e tu
Che aschiughi quella lacrima
Tornero
Com' e possibile
Un ano senza te

Adesso scrivi aspettami
Il tempo passera
Un anno non è secolo
Tornero
Com'e difficile
Restare senza te

Sei, sei la vita mia (amore, amore mio)
Quanta nostalgia (un anno non e un secolo)
Senza te (tornero) tornero (pensami sempre sai)
Tornero (tornero)

Ricominciare insieme
Ti voglio tanto bene
Il tempo vol aspettami
Tornero

Pensami sempre sai
E il tempo passera

 

 

U N'   A L T R A   T E
 EROS RAMAZZOTTI

Un’altra te
dove la trovo io
un’altra che
sorprenda me

Un’altra te
un guaio simile
chissà se c’è
un’altra te

Con gli stessi tuoi discorsi
quelle tue espressioni
che in un altro viso
cogliere non so

Quegli sguardi sempre attenti
ai miei spostamenti
quando dal tuo spazio
me ne uscivo un po’

Con la stessa fantasia
la capacità
di tenere i ritmi indiavolati
degli umori miei

Un’altra come te
ma nemmeno se la invento c’è
mi sembra chiaro che
sono ancora impantanato con te
ed è sempre più
evidente...

E mi manca ogni sera
la tua gelosia
anche se poi era forse più la mia
e mi mancano ora i miei occhi
che sono rimasti lì
dove io li avevo appoggiati
quindi su di te

Mi sembra chiaro
un’altra come te
ma nemmeno se la invento c’è
mi sembra chiaro che
sono ancora impantanato con te

Ed è sempre più
preoccupante

Evidentemente preoccupante
ma un’altra te
non credo...

 

 

UN' EMOZIONE PER SEMPRE

 EROS RAMAZZOTTI

Vorrei poterti ricordare così
con quel sorriso acceso d'amore
come se fosse uscita di colpo lì
un'occhiata di sole...
vorrei poterti ricordare lo sai
come una storia importante davvero
anche se ha mosso il sentimento che hai
solo un canto leggero...
sto pensando a parole di addio che
danno un dispiacere
ma nel deserto che lasciano dietro sé
trovano da bere
certi amori regalano
un'emozione per sempre
momenti che restano così
impressi nella mente

certi amori ti lasciano
una canzone per sempre
parole che restano così
nel cuore della gente
vorrei poterti dedicare di più
più di quel tempo che ti posso dare
ma nel mio mondo non ci sei solo tu
io perciò devo andare
ci sono mari e ci sono colline che
voglio rivedere
ci sono amici che aspettano ancora me
per giocare insieme
certi amori regalano
un'emozione per sempre
momenti che restano così
impressi nella mente

certi amori ti lasciano
una canzone per sempre
parole che restano così
nel cuore della gente
nel cuore della gente
certi amori regalano
un'emozione per sempre
momenti belli che restano così
impressi nella mente
di quelle che restano così
nel cuore della gente

 

 

 

C A N T A R E   È   D' A M O R E
 AMEDEO MINGHI

Come una finzione non del sangue ma del rosso,
Acqua e sale non le lacrime assaggiai,
Arsure come di battaglia di comparsi fuoco e paglia
Ed i cuore son cavalli scossi in noi
Armasi è come andare in fuga è cosa ho fatto, cosa ho detto
Mai...

Non è la verità che più la dici e più la dici mai è
l'illusione mia che è vera e che scorre fiera
Tra le dita della vita passa suono e belle immagini di noi,
Meravigliosa confusione tra i dialoghi e le pose, e ogni peso
Oppassionato

È un soffio ma non la verità,
Che è sempre un'altra storia ma non lei,
Lei che trai baci miei è d'amore

È improvvisazione, non è vento e non è sole,
Pioggia atroce meglio è che non ci sia
Amarsi è come arrampicarsi su uno schermo di illuzione
E poi credere quell'edera realtà
È le bugie, ragazza mia, il naso lungo e il gusto dell'addio

Non è la verità che più la dici e più la dici mai
È vita che non sai, sarà che come me tu rivivrai
Quando l'amore mio ti canterò

È quando tutti giuramenti fatti a te saranno inganni
Alla vita che, stupita, sbanderà
Amarsi è prima di capire, è rimbambire la ragione in noi
Non è la verità, che più la dici e meno baci avrai
È i'llusione mia è vera e chi ama canta tra le voci della vita
L'acqua che si incontra col suo scia lacquio

Oppuere è meglio non cantare,
Muti se non è d'amore e qualcuno deve farlo e sono
Io che ti canterò e come in fuga nel tuo cuore andrò
Non è la verità che più la dici e più la dici mai
Perchè cantare è d'amore è d'amore
È d'amore
È d'amore
 


Informativa sulla privacy
Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!